borghesemente povero

di marcoparlato

papini

In quei tempi ero povero, decentemente ma atrocemente povero. (Ho sempre odiato, e anche oggi, quelli che son nati vicini ai portafogli pieni – quelli che hanno potuto comprare quel che hanno desiderato, quasi sempre). Ero borghesemente povero senza fame e senza freddo ma soffrivo.

[Giovanni Papini, Un uomo finito, Vallecchi Editore Firenze, X edizione, 1920]

Annunci