idolatria del novecento

di marcoparlato

Che non mi spiego perché, quando si fanno i complimenti a un autore contemporaneo, gli si dà del novecentesco.
E lasciando perdere le dispute che potrebbero nascere, andando più a fondo, rispetto a una definizione talmente di superficie, ho sempre l’immagine degli autori appartenenti ai secoli precedenti, che recriminano in coro: razza d’ingrati!

Annunci